Archivio Autore

RFId ultra compatti: OCA, ovvero On-Chip-Antenna

Con il termine OCA si vuole identificare una tecnologia molto innovativa che permette la costruzione dell’antenna di comunicazione del tag direttamente sulla superficie del chip RFId. OCA, acronimo di On-Chip-Antenna, permette di ridurre drasticamente le dimensioni del chip a pochissimi millimetri, permettendo la costruzione di tag dalle dimensioni paragonabili alla semplice “mattonella” di silicio che costituisce il cuore del transponder.

Sistemi di pesatura con RFId

Sebbene non esista ancora uno standard che possa descrivere questa applicazione, sempre più si parla di RFId abbinato ai sistemi di pesatura. Lo scopo abbastanza ovvio di questa unione è quello di scrivere all’interno della memoria user del TAG il peso calcolato dalla cella di carico, al fine di utilizzarlo nelle fasi successive di trasformazione o verifica del prodotto.

Un esempio di codifica di un RFId

Alla luce di quanto detto nello scorso post a riguardo degli algoritmi di crittografia, presentiamo un esempio tipico di come organizzare la memoria di un tag RFId (nello specifico, anche se non di basilare importanza, di un tag HF ISO15693 con una memoria da 512 bit) mescolando le caratteristiche di sicurezza di cui disponiamo: password di accesso e DES.

Middleware per sistemi RFId – come implementarlo

La struttura software per la connessione di un reader RFId è riportato nella figura che segue. Gli attori sono:

         applicazione: si tratta del software gestionale, logistico o qualsivoglia applicativo che utilizza i dati raccolti dal reader RFId;
         middleware: si tratta dell’interfaccia tra applicazione e reader fisico;
         reader: ovvero lo strumento di lettura.

RFId IN-METAL: tracciabilità di oggetti metallici a basso impatto visivo

Che i metalli siano un problema per i tag RFId è ormai risaputo, indipendentemente dalla frequenza operativa che si sta considerando (vedi: tracciabilità in ambienti difficili).
Sono stati presentati da tempo prodotti sia HF che UHF capaci di alimentarsi e rispondere alle sollecitazioni di un reader (ovvero, in poche parole, funzionare) anche quando solidali a superfici metalliche; adesso si riesce a proporre anche qualcosa di molto più performante: il concetto di IN-METAL.

Tracciabilità in ambienti difficili: TAG speciali

Con la terminologia di tag speciali si intendono quei transponder in grado di funzionare in ambienti particolarmente difficili. Nella categoria dei tag speciali rientrano quindi quei transponder capaci di:

1.      resistere ad alte temperature
2.      funzionare in presenza di materiali ostili al campo RF, come possono essere i metalli o i liquidi.
 

In TV

TG Televenezia

TG Televenezia

Conferenza stampa di Rfid-Soluzioni del 16 settembre 2010
TG Tele Nordest

TG Tele Nordest

Il servizio di giornalistico di Tele Nordest sulla conferenza stampa di Rfid-Soluzioni del 16 settembre 20101
TeleRegione 7 - Intervista

TeleRegione 7 - Intervista

La società di comunicazione Asterisco intervista l’Ing Ferruccio Ferrari

Tech

Datasheets, white papers e descrizioni tecniche inerenti il mondo RFId.

Leggi tutto

Offcanvas

RFId Soluzioni nasce con l'obiettivo di fornire cultura su questo affascinante mondo. Se desiderate sviluppare un sistema RFId o capire se la vostra richiesta e' fattibile, troverete qui le informazioni necessarie al vostro caso