La tecnologia RFId. I sistemi attivi.

05.06.2017_ActiveRFIdRiproponiamo un vecchio articolo scritto dall’Ing. Capello di ASE srl nel quale introduce il discorso relativamente alla tecnologia RFId Attiva.

Durante una analisi di fattibilità per un progetto RFId, molto spesso si propone il problema di dover coprire maggiori distanze rispetto a quelle ammissibili con la tecnologia HF o UHF.

Fino ad oggi abbiamo trattato sempre i dettagli degli oggetti detti passivi, senza mai citare l’esistenza di quelli che invece vengono nominati attivi o semi-attivi. Oggi vogliamo scrivere qualcosa a riguardo anche di questa tecnologia. 
 

La sicurezza del dato nei tag RFID UHF Class 1 Gen 2 e accenno al futuro G2V2


23-11-2016_uhf_security_featuresL’identificazione a distanza di un oggetto per mezzo di un tag accoppiato e lo scambio di informazioni tra esso e chi lo interroga sono le due caratteristiche principali della tecnologia a radio frequenze. Nel mondo dei sistemi passivi, sempre più utilizzato negli impieghi logistici/produttivi è lo standard UHF, che permette di acquistare hardware a prezzi contenuti e di eseguire letture multiple a diversi metri di distanza.

Oggigiorno in commercio si trovano ormai unicamente tag con chip RFID UHF Class 1 Gen 2 arrivati sul mercato il 1 Gennaio del 2004 per sostituire il vecchio chip Class 1 Gen 1 eper creare definitivamente uno standard globale che unisse tutti i dispositivi e produttori di hardware.

NFC Contactless payment e il servizio “Carte di credito a rischio”: un allarmismo inutile?

29_02_2016_nfc_carte_creditoBuongiorno a tutti, settimana scorsa è apparso un servizio in televisione dal titolo abbastanza allarmante: “Carte di credito a rischio”. La  mattina seguente, il mio collega me ne parla e da lì nasce la mia volontà di fare chiarezza relativamente alle informazioni trasmesse durante il servizio del famoso programma “Le Iene”. In aggiunta vorrei io dare dei consigli inerentemente a come cercare di cautelarsi da truffe e furti di identità, senza ricorrere a pratiche anacronistiche o che richiedono acquisti. Partiamo spiegando velocemente di cosa stiamo parlando. Un sistema di pagamento contactless è un sistema che grazie all’utilizzo di carte di credito che supportando la tecnologia RFID nelle frequenze classiche della sottocategoria NFC permette di eseguire transazioni economiche senza bisogno di introdurre la carta nel POS (Point Of Sale) e senza la necessità di digitare il classico PIN (Personal Identification Number). Questo genere di pagamento può anche essere eseguito tramite telefoni cellulare che supportano la tecnologia NFC (Near Field Communication).

I diversi tipi di memoria presenti in un tag RFID

9.3.2017_banchi_memoriaNon tutti sanno come è organizzata la gestione della memoria all’interno dei transponder RFID. Con questo articolo cercherò di chiarirvi le idee.

I tag moderni sono quelli identificati come tag RFID Gen2 e sono composti da un’antenna e da un chip o per essere più precisi da un circuito integrato (IC). Questo chip contiene al suo interno 4 tipi diversi di memoria divisi in “banchi”:

  • Memoria riservata;
  • Memoria EPC;
  • Memoria TID;
  • Memoria dell’utente.

Studio sull’utilizzo della tecnologia RFID nel mondo dei videogiochi real-time

disney_cmu_ricercaSi sa ormai che la tecnologia a radio frequenze trova le sue maggiori applicazioni nei campi della logistica, della gestione magazzini e del controllo accessi. Un gruppo di ricercatori provenienti dalla Carnegie Mellon University e dalla Walt Disney ha eseguito studi nel mondo dell’RFID per cercare nuovi modelli di scambio rapido delle informazioni tra tag, reader e software  al fine di poter rendere utilizzabile questa tecnologia all’interno di giochi, interfacce fisiche e altri tipi di oggetti interattivi . Il gruppo ha sviluppato un framework in grado di gestire letture con un intervallo inferiore ai 200 millisecondi. Questo valore è soddisfacente in quanto è simile ad altri sistemi di interattivi. I vantaggi dell’utilizzo di tag RFID passivi all’interno di real time games,pop-up books (la versione del 21° secolo dei libri tridimensionali), giocattoli pop-up, interfacce e altri oggetti interattivi sono:
  1. il basso costo dei tag passivi;

Consigli nella scelta di un tag NFC

17.02.2016_chip_nfcNel presente articolo cercheremo di dare qualche consiglio nello scegliere il miglior tag NFC per il proprio caso applicativo. Innanzitutto dobbiamo verificare dove andremo a posizionare il nostro transponder near field, in quanto se la superficie a cui accoppiarlo fosse metallica, allora dovremo scegliere tag NFC dotati di spessore atti all’utilizzo su metallo. Fatta la verifica esplicitata sopra, un’altra caratteristica che tendenzialmente si ricerca in un transponder NFC è la sua compatibilità con più dispositivi possibili. Tendenzialmente per casi applicativi collegati a funzioni marketing, a eventi o da abbinare a gadget promozionali, si cerca la massima compatibilità a livello di dispositivi. In questo caso allora si dovrà cercare all’interno della famiglia di tag NFC dotati di chip della serie NTAG. A questa famiglia appartengono i chip NTAG203, NTAG21

Come si fissa un tag RFID a un oggetto?

Come si fissa un tag RFID a un oggetto?L’operazione di fissaggio di un tag RFID a un oggetto non è una banalità come potrebbe sembrare.

Scegliere dove posizionare il transponder per ottimizzare le performance di lettura è una fase delicata in un progetto di implementazione della tecnologia a radio frequenze.

In funzione della posizione, dell’ambiente e del materiale che compone il nostro oggetto dovremo scegliere il tag migliore, ottimizzando anche ovviamente la spesa e pensando anche come questo dovrà essere applicato al bene da tracciare.

Di base esistono 5 diversi metodi di fissaggio:

Pellicola adesiva

Questo metodo viene utilizzato quando i nostri tag sono etichette flessibili o

RFID Firmware: i dubbi più comuni

11_03_2016_firmwareCosa è un firmware

Il firmware (firm=stabile, ware=componente) è un programma, una sequenza di istruzioni, che ha la funzione di comandare un dispositivo elettronico e farlo interagire con altri dispositivi tramite l’implementazione di interfacce di programmazione o protocolli di comunicazione.

 Che dispositivo usa un firmware?

Esempi di dispositivi che utilizzano firmware sono per esempio i lettori musicali, smartphones, macchine fotografiche, automobili. Relativamente al mondo dell’RFID, il firmware viene utilizzato dai readers RFID.

Nel proprio dispositivo, dove si trova il firmware?

Il firmware viene caricato dal produttore del dispositivo in fase di costruzione nella sua memoria non volatile (NVS). Il fatto che il programma si trovi in questi particolari banchi di memoria  in quanto i dati presenti in esso devono venire salvati quando il dispositivo viene spento.

Posso manipolare un firmware?

La tecnologia RFID a bordo macchina: 2 possibili applicazioni

20.07.2015.rfid_bordo_macchinaDella tecnologia RFID, in questo portale, non abbiamo mai descritto possibili sue applicazioni a bordo macchina. In questo articolo tratteremo due possibili casi applicativi. L’RFID risulta essere un’ottimo strumento per migliorare la sicurezza della macchina e del processo. I macchinari odierni sono macchine complesse che richiedono all’operatore che l’utilizza e la gestisce specializzazione e l’autorizzazione a farlo. Attraverso la radio frequenza è possibile gestire l’accesso al macchinario utilizzando semplicemente il proprio ba

Video

TG Televenezia

TG Televenezia

Conferenza stampa di Rfid-Soluzioni del 16 settembre 2010
TG Tele Nordest

TG Tele Nordest

Il servizio di giornalistico di Tele Nordest sulla conferenza stampa di Rfid-Soluzioni del 16 settembre 20101
TeleRegione 7 - Intervista

TeleRegione 7 - Intervista

La società di comunicazione Asterisco intervista l’Ing Ferruccio Ferrari

Tech

Datasheets, white papers e descrizioni tecniche inerenti il mondo RFId.

Leggi tutto

Lingua:

Offcanvas

RFId Soluzioni nasce con l'obiettivo di fornire cultura su questo affascinante mondo. Se desiderate sviluppare un sistema RFId o capire se la vostra richiesta e' fattibile, troverete qui le informazioni necessarie al vostro caso