• Home
  • Tecnici
  • Come si collega un reader RFId – Infrastruttura punto-a-punto

Come si collega un reader RFId – Infrastruttura punto-a-punto

Questo post è solamente il primo di una serie finalizzata a mostrare e discutere le infrastrutture RFId comunemente utilizzate. Le soluzioni che seguono rappresentano le topologie ed il modo di funzionamento tipico dei reader RFId in commercio.

 
L’operazione che viene descritta nell’articolo è la sola operazione di inventory. L’accesso ad aree di memoria viene sempre fatta singolarmente ad ogni elemento e, soprattutto, in seguito ad una operazione di inventory.
  PCComms
 
Connessione diretta a personal computer
  schemaRFId1
 
In questo caso il personal computer interroga il reader per mezzo di un software di interfaccia (middleware). La connessione tra PC e reader può essere una qualsiasi connessione punto-a-punto, come seriale RS232 o USB.
Il reader risponde al personal computer delle stringhe, solitamente testuali, contenenti l’esito dell’operazione di inventory e il nome dell’antenna (ovviamente nel caso di più antenne) che ha intercettato il transponder.
 
Schema di esempio
 
 
 
 
Un reader che può essere configurato per tale modalità di funzionamento è CPR.MR50, HF 13.56MHz su porta USB.
 
Connessione diretta a personal computer e modalità continua di invio
  SchemaRFId2
 
In questo caso il reader viene configurato per emettere continuamente letture in RF, senza alcuna richiesta da personal computer. Per mezzo di un software di interfaccia (middleware) il PC deve rimanere in ascolto dei risultati (le stringhe di testo presentate sopra) che vengono trasmesse tramite una qualsiasi connessione punto-a-punto, come seriale RS232 o USB.
 
Un reader che può essere configurato per tale modalità di funzionamento è ISC.MRU80-M2-U, UHF ETSI, su porta USB.
 
 
Connessione diretta a personal computer con segnale esterno di innesco
  SchemaRFId3
 
Questo caso è molto simile a quello descritto sopra con la sola differenza che l’emissione della potenza RF del lettore (e quindi la possibile comunicazione dei dati) è vincolata ad un segnale hardware esterno, quale può essere una fotocellula piuttosto che un radar o un pulsante. Anche in questo caso il PC deve rimanere in ascolto dei risultati.
 
Un reader che può essere configurato per tale modalità di funzionamento è MR200-A, HF 13.56MHz, con interfaccia seriale RS232.
 
Spesso le tre configurazioni descritte sono in realtà costruite con il medesimo reader ma software middleware di interfaccia diversi che, macroscopicamente, creano la topologia e la modalità descritta. Ad esempio è possibile creare la modalità con segnale esterno di innesco avendo a disposizione un reader con segnali di IO e costruendo un middleware che effettua un polling sull’ingresso della fotocellula e, al cambiamento di stato della fotocellula, il middleware comanda l’inventory al reader.
 

In calce ad ogni descrizione trovate il nome di un reader che può funzionare nella modalità descritta. Lo stesso reader lo potete trovare disponibile nella sezione Prodotti.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.

Video

TG Televenezia

TG Televenezia

Conferenza stampa di Rfid-Soluzioni del 16 settembre 2010
TG Tele Nordest

TG Tele Nordest

Il servizio di giornalistico di Tele Nordest sulla conferenza stampa di Rfid-Soluzioni del 16 settembre 20101
TeleRegione 7 - Intervista

TeleRegione 7 - Intervista

La società di comunicazione Asterisco intervista l’Ing Ferruccio Ferrari

Tech

Datasheets, white papers e descrizioni tecniche inerenti il mondo RFId.

Leggi tutto

Lingua:

Offcanvas

RFId Soluzioni nasce con l'obiettivo di fornire cultura su questo affascinante mondo. Se desiderate sviluppare un sistema RFId o capire se la vostra richiesta e' fattibile, troverete qui le informazioni necessarie al vostro caso