• Home
  • ALI4ESC
  • RFID: diversi approcci per combattere i falsi

RFID: diversi approcci per combattere i falsi

contraffazione_vs_RFIDIn Italia e nel mondo la tematica dell’anticontraffazione è molto sentita.

Ho sempre scritto che la tecnologia a radio frequenze è l’unica vera arma per combattere questo problema e continuo a farlo in quanto davvero lo è. Con questo articolo vorrei cercare di chiarire le idee di chi potrebbe essere interessato a usufruire della tecnologia RFID per proteggersi dai falsificatori, riconoscendo i prodotti falsi rapidamente e facilmente, ma che ancora non sia pronto a fare il passo.

Sappiamo che l’ RFID è la tecnologia che permette lo scambio di informazioni a distanza, permette la tracciabilità di un bene, l’identificazione a distanza dello stesso ed è in grado di garantire al 100%il riconoscimento di un prodotto originale da uno contraffatto. Spesso chi si avvicina a questa tecnologia si lascia fuorviare da tutte queste possibilità e perde di vista la sua necessità fondamentale.

Come da titolo, poniamo che la necessità di un ipotetica azienda A sia di combattere in modo definitivo i falsificatori. Per raggiungere il proprio obiettivo l’azienda può scegliere tra due possibili tecnologie che appartengono alla grande famiglia delle radio frequenze e cioè UHF e NFC.

Scegliere la tecnologia NFC è la via più facile per un’azienda e sicuramente la meno onerosa. Utilizzando una piattaforma come Ali4Esc Brand Protection sarà facile creare il database dei propri prodotti, associare ad ognuno un etichetta RFID NFC e permettere a tutti i possessori di un dispositivo che supporti la lettura di questi tag di relazionarsi con il prodotto dell’azienda A e verificare l’originalità del bene. La facilità di interrogazione renderà semplice il lavoro di chi deve verificare l’originalità della merce presente nello store, nelle dogane o nei centri di distribuzione. Questa è la tecnologia RFID che oggigiorno permette di arrivare direttamente al cliente.

L’UHF è invece quella che può permettere all’azienda, oltre che combattere e riconoscere efficacemente i prodotti falsi, anche di implementare logiche di tracciabilità lungo la catena del valore del proprio prodotto, eseguire verifiche inventariali rapide e verifiche in fase di spedizione della merce. Di per sé, se il progetto prevede unicamente l’installazione nel proprio prodotto di un etichetta RFID UHF ai fini di lotta alla falsificazione, non comporta un incremento sensibile del budget di progetto se non unicamente per la necessità di dotare i propri ispettori dei lettori specifici, in quanto questa tecnologia al momento non è supportata su dispositivi ad uso diciamo popolare come smartphone e tablet, quindi per eseguirne le letture si necessita, appunto, di dispositivi ad hoc o di particolari devices da abbinare in bluetooth ai propri smartphone. Il vantaggio vero di questa tecnologia rispetto all’NFC è la sua potenzialità operativa a 360°. Utilizzando tag RFID UHF si potrà eseguire una tracciabilità completa dei propri prodotti lungo la propria supply chain, velocizzare in modo incredibile operazioni di inventario incrementando l’accuratezza delle proprie giacenze di magazzino rispetto a quelle “a sistema” fino al 99% di precisione e utilizzare l’UHF anche come strumento per verificare la correttezza della merce in fase di spedizione. Ovviamente il budget del progetto lievita in modo sensibile se si vorranno ottenere tutti i plus sopraelencati e sopratutto sarà necessario un impegno di risorse molto differente. Altra cosa importante sarà il tempo necessario per il completamento dei lavori connessi al progetto e il relativo GoLive, per esperienza personale implementare unicamente Ali4Esc Brand Protection in NFCUHF al fine di combattere i falsi richiede al più 5 giorni di lavoro, mentre implementare un sistema RFID che esegua anche tutte le altre funzioni richiederà di molti più giorni.

Sempre più grandi nomi stanno investendo nella lotta ai falsi e le notizie ci arrivano dalla rete, Ferragamo, Vivienne Westwood o Moncler ad esempio.

Personalmente posso dire che anche piccole realtà lungimiranti appartenenti a diversi settori si stanno muovendo in questa direzione, poichè come RFID SISTEMI ne siamo stati partner tecnologici.

Credo fermamente che chi ha prodotti di valore dovrà prima o poi avvicinarsi a piattaforme come Ali4Esc Brand Protection per garantire ai propri clienti l’originalità del bene acquistato anche solo al fine di fidelizzarli in modo più rapido.

Video

TG Televenezia

TG Televenezia

Conferenza stampa di Rfid-Soluzioni del 16 settembre 2010
TG Tele Nordest

TG Tele Nordest

Il servizio di giornalistico di Tele Nordest sulla conferenza stampa di Rfid-Soluzioni del 16 settembre 20101
TeleRegione 7 - Intervista

TeleRegione 7 - Intervista

La società di comunicazione Asterisco intervista l’Ing Ferruccio Ferrari

Tech

Datasheets, white papers e descrizioni tecniche inerenti il mondo RFId.

Leggi tutto

Lingua:

Offcanvas

RFId Soluzioni nasce con l'obiettivo di fornire cultura su questo affascinante mondo. Se desiderate sviluppare un sistema RFId o capire se la vostra richiesta e' fattibile, troverete qui le informazioni necessarie al vostro caso